Prodotti a carrello
  •  
    Nessun prodotto presente nel carrello
     

AgCOM

L'AGCOM è l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Si tratta di un organismo indipendente e autonomo che risponde del suo operato al Parlamento italiano così come stabilito dalla legge 249 del 1997 (legge Maccanico). La legge che ha istituito l'AGCOM ha inteso l'organismo come un'autorità di garanzia che deve assolvere al duplice compito di garantire la corretta competizione degli operatori nel mercato e di tutela delle libertà fondamentali degli utenti nei consumi.

L'AGCOM è tanto un'autorità di vigilanza quanto di regolamentazione dei seguenti mercati: telecomunicazioni, audio-video, editoria e poste. Le sue funzioni sono legate ai cambiamenti portati dalla digitalizzazione che ha di fatto uniformato i sistemi di trasmissione audio, video e dati: questo è il fondamento della scelta di un modello cosiddetto "convergente" per il funzionamento dell'Autorità, che provvede come detto sia alla regolamentazione che alla vigilanza dei settori coinvolti dal suo raggio d'azione.

I compiti principali dell'AGCOM riguardano la garanzia delle libertà sancite dalla Costituzione italiana e dalla legge ed è chiamata inoltre ad assicurare la segretezza delle comunicazioni anche attraverso l'integrità e la sicurezza delle reti che consentono la trasmissione elettronica dei dati. Sul fronte degli operatori, l'Autorità controlla la correttezza della condotta degli operatori e sanziona eventuali posizioni di monopolio.

L'Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni si occupa poi di vigilare sulla corretta somministrazione di sondaggi, in particolare di quelli di natura politica ed elettorale nell'intento di tutelare i diritti dei cittadini.

L'AGCOM è un membro del BEREC, Body of European Regulators for Electronic Communications, agenzia dell'Unione Europea creata specificamente per regolamentare le comunicazioni elettroniche.