(0)
Prodotti a carrello
  •  
    Nessun prodotto presente nel carrello
     
Fai da te Accedi
Accedi al Fai da te
Qual è il mio username?
Accedi

Qual è il mio username?

Se in fase di registrazione

Hai scelto uno username

(ad esempio mario78_mi)

Accedi all’area Fai da te inserendo
username e password,
scelti in fase di registrazione

Hai inserito la tua email

(ad esempio mariorossi@gmail.it)

Accedi all’area Fai da te inserendo
email e password,
scelti in fase di registrazione

Hai dimenticato le tue credenziali?

Efficienza Energetica

 
Efficienza energetica e Carbon Footprint

Vodafone Italia pone attenzione alle tematiche connesse al Climate Change attuando comportamenti volti a:

  • individuare soluzioni operative per prevenire e ridurre l’inquinamento;
  • favorire il risparmio energetico a livello di rete, di uffici e negozi;
  • prevenire e gestire le emergenze ambientali;
  • comunicare internamente ed esternamente gli sforzi organizzativi, tecnici ed economici sostenuti, gli obiettivi fissati e i traguardi raggiunti;
  • verificare e monitorare continuamente gli obiettivi e i traguardi ambientali;
  • assicurare il pieno rispetto degli adempimenti della legislazione vigente in materia ambientale;
  • perseguire e controllare l’applicazione delle procedure ambientali da parte dei fornitori e degli appaltatori ai quali l’azienda si appoggia.
Controllo Energetici ed emissioni

Per un’azienda come Vodafone Italia, il rispetto dell’ambiente passa anche attraverso la scelta consapevole dell’energia necessaria allo svolgimento delle attività e il monitoraggio continuo dei consumi energetici.

Per la parte di energia direttamente acquistata da Vodafone Italia, le politiche di approvvigionamento hanno privilegiato l’acquisto di energia elettrica da fonti rinnovabili, quali l’idroelettrica e altra energia certificata RECS.

 
efficienza energetica efficienza energetica
 


Le principali iniziative per la rete
 
Rispetto delle normative
La normativa italiana impone limiti di esposizione ai campi elettromagnetici molto stringenti, con valori fino a cento volte più bassi di quelli fissati dall’International Commission on Non-Ionising Radiation Protection (ICNIRP) e di quelli vigenti negli altri Paesi dell’Unione Europea. Tutti gli impianti di Vodafone Italia sono progettati e realizzati nel rispetto della Legge Quadro n. 36 del 2001 e del Decreto dell’8 luglio 2003. Ogni intervento prevede una valutazione preliminare dell’impatto elettromagnetico che viene sottoposta all’approvazione delle Agenzie Regionali di Protezione dell’Ambiente nell’ambito delle rigorose procedure di autorizzazione definite dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche (Decreto Legislativo n. 259 del 2003).
Il Codice è stato modificato nel 2010 con l’introduzione dell’articolo 87-bis, semplificando le procedure per la modifica degli impianti e per l’installazione di nuovi apparati su impianti già esistenti, ma anche questo nuovo regime semplificato prevede comunque che tutte le modifiche sulla rete esistente continuino ad essere sottoposte al parere preventivo delle Agenzie Regionali di Protezione dell’Ambiente.
Single RAN

Nel corso del fiscal year 2014-2015 si è completato lo swap della rete esistente sul 100% dei siti. La copertura radio è ora fornita da apparati 2G, 3G e 4G Single RAN su tutto il territorio nazionale. Al fine di consentire un risparmio energetico sul consumo degli apparati sono state progressivamente attivate in rete delle feature di spegnimento controllato delle risorse radio non utilizzate durante le ore di minor traffico. Nel corso del FY2014-2015 si è completato il rollout di questi software di spegnimento sul 100% dei siti 2G e 3G. L’iniziativa ha portato un risparmio energetico di circa 2,0 GWh. Sono stati progressivamente installati e configurati in rete nuovi apparati radio che hanno consentito un’ottimizzazione dei consumi pari a circa 9 GWh.

Monitoraggio dei consumi

Il monitoraggio dei consumi elettrici della rete radio, effettuata attraverso i dispositivi AMR (Automatic Meter Reading), è stata consolidata nel corso dell’ultimo anno fiscale a 7.100 siti, pari ad oltre il 60% delle infrastrutture di proprietà Vodafone Italia. Con i dati rilevati dagli AMR raccolti e gestiti centralmente, Vodafone ha non solo la possibilità di verificare gli effettivi consumi di energia elettrica rispetto ai dati forniti dai distributori dell’energia, ma anche la possibilità di individuare eventuali ottimizzazioni nei parametri di gestione dei siti, per migliorarne le prestazioni in termini di efficienza energetica.

Condizionamento della rete

Risparmio di energia elettrica sulla rete di 5,1 GWh. Su altri 1.002 siti radio esistenti è stato implementato il Free Cooling 2.0, che prevede l’utilizzo di ventilatori di free-cooling funzionanti in corrente continua e con regolatore di velocità, per un miglior adattamento del sistema di ventilazione ai diversi carichi termici da smaltire, oltre a un contenimento delle emissioni acustiche. Il risparmio stimato è di circa 2,2 GWh. Un ulteriore risparmio (circa 1,3 GWh) è stato ottenuto grazie all’installazione su circa 850 siti di condizionatori con tecnologia inverter. La realizzazione di sistemi di Free Cooling su alcune sedi core ha portato ad una positiva riduzione del valor medio del Power Use Effectiveness (PUE) dell’intera rete Core, che è passato da un valore di 1,92 dello scorso anno a 1,89 nell’anno fiscale 2014-2015, che equivale ad un risparmio di energia di circa 1,6 GWh.