(0)
Prodotti a carrello
  •  
    Nessun prodotto presente nel carrello
     
Fai da te Accedi
Accedi al Fai da te
Qual è il mio username?
Accedi

Qual è il mio username?

Se in fase di registrazione

Hai scelto uno username

(ad esempio mario78_mi)

Accedi all’area Fai da te inserendo
username e password,
scelti in fase di registrazione

Hai inserito la tua email

(ad esempio mariorossi@gmail.it)

Accedi all’area Fai da te inserendo
email e password,
scelti in fase di registrazione

Hai dimenticato le tue credenziali?

Regolamento


Ai sensi degli artt. 2 e 3 dello statuto la Fondazione persegue le proprie finalità

a) prevalentemente mediante assegnazione di contributi a progetti e iniziative (programmi di erogazione) ovvero

b) mediante la realizzazione di propri programmi e attività.

Il presente regolamento si riferisce ai programmi di erogazione.

 

 CHI FINANZIAMO

Possono accedere ai programmi di erogazione della Fondazione tutti gli enti non profit e le organizzazioni non lucrative qualunque sia la loro forma giuridica, ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le Associazioni riconosciute e non riconosciute, le Fondazioni, i Comitati, le Cooperative sociali, le Organizzazioni di Volontariato, le Organizzazioni Non Governative, le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale.

 

Le organizzazioni dovranno rispondere a criteri di affidabilità ed esperienza misurati in termini di:

• Redazione di un Bilancio d’esercizio chiaro, dettagliato e regolarmente approvato

• Trasparenza sui risultati raggiunti nei confronti dei soci sostenitori/donatori

• Appartenenza a Organismi riconosciuti a livello nazionale e/o internazionale

• Svolgimento di un’attività documentata preferibilmente da almeno cinque anni

 

  CHI NON FINANZIAMO 

Sono esclusi dalla attività di erogazione gli enti con scopo di lucro, salvo che, a insindacabile giudizio del Consiglio di Amministrazione, le erogazioni siano strumentali al perseguimento delle finalità della Fondazione.

Non possono inoltre ricevere erogazioni dalla Fondazione le persone fisiche e gli enti pubblici quali diretti destinatari dell’erogazione.

La Fondazione non sostiene attività di sponsorizzazione.

 

  COSA FINANZIAMO 

La Fondazione finanzia progetti con obiettivi chiari e definiti che rientrino in uno degli ambiti resi noti alle organizzazioni mediante pubblicazione sul sito web nella sezione ambiti di intervento.

La Fondazione finanzia progetti la cui realizzazione è stata avviata e/o la cui realizzazione sia avviabile entro e non oltre 2 mesi dall’approvazione del progetto.

La Fondazione effettua erogazioni principalmente a progetti ai quali partecipino altri finanziatori di cui, preferibilmente, almeno uno di natura giuridica pubblica. La quota finanziabile non dovrà superare il 60% dell’importo previsto per la realizzazione dell’intero progetto.

 

  COSA NON FINANZIAMO 

La Fondazione non finanzia interventi al di fuori degli ambiti statutari e scelti dai propri organi.

In particolare non finanzia interventi in ambito SANITARIO, ma solo di carattere socio-sanitario.

.

Non e' possibile chiedere contributi alla Fondazione per:

- Attività ordinaria delle organizzazioni non legate ad uno specifico progetto

- Spese di gestione corrente quali ad es. affitti, utenze elettriche o telefoniche, ecc

- Spese di personale della organizzazione non profit di cui non sia dimostrabile diretta destinazione al progetto

- Spese relative a personale amministrativo

- Spese superiori al 40% dell’importo relativo ai costi delle risorse umane

 

 MODALITA’ 

La Fondazione sceglie di erogare i propri fondi attraverso:

 

1. l’emissione di un bando aperto a tutte le organizzazioni non profit interessate, pubblicato sul sito internet http://www.fondazionevodafoneitalia.it/  nella pagina “Come presentare i progetti”, sotto la sezione "Progetti".

 2. la selezione diretta di un soggetto destinatario

 

La richiesta di finanziamento deve pervenire alla Fondazione su apposita modulistica predisposta e scaricabile on-line e secondo le modalità indicate nella pagina “Come presentare i progetti”, sotto la sezione "Progetti".

 

I progetti vengono pre-selezionati dal Segretario Generale e dallo Staff, principalmente, in base ai seguenti criteri:

1. coerenza dell’intervento con gli obiettivi della Fondazione e con gli ambiti indicati

2. affidabilità ed esperienza nel settore, dimensione dell’organizzazione

3. efficacia dell’intervento proposto in termini di risposta ad un bisogno del territorio: deve rispondere ad un bisogno documentabile e rilevabile attraverso la raccolta di dati certi e significativi presso diverse fonti

4. coinvolgimento della comunità locale: la partecipazione della comunità al progetto può avvenire attraverso diverse forme, ma principalmente saranno privilegiati i progetti che presentano un sostegno finanziario da parte di privati e enti pubblici territoriali o nazionali

5. presenza di co-finanziatori: l’organizzazione dovrà dimostrare che parte del progetto e’ finanziato con fondi propri e che parte è sostenuto da finanziatori pubblici e privati

6. autosostenibilità: l’organizzazione deve essere in grado di documentare la propria capacità di dare seguito all’opera intrapresa. Saranno privilegiati quegli interventi che daranno maggiore garanzia di durare nel tempo

7. misurabilità dei risultati: i progetti dovranno essere completi di chiare indicazioni sui risultati attesi nel breve e nel lungo periodo. La Fondazione priviligerà quelle richieste che prevedano un proprio sistema di controllo per la gestione dell’intervento e la misurazione del raggiungimento di obiettivi intermedi, dell’efficacia degli interventi nonché dei risultati finali

8. replicabilità dell’intervento: lo schema di intervento proposto può essere applicato in contesti e realtà differenti

 

Nella seconda fase i progetti vengono sottoposti ad un’ulteriore selezione di qualità da parte del Comitato Scientifico e successivamente valutati dal Consiglio di Amministrazione che delibera l’effettivo finanziamento da erogare o il suo abbandono.

 

  OBBLIGHI DELLE ORGANIZZAZIONI DESTINATARIE DI EROGAZIONI 

Le organizzazioni o enti destinatari delle erogazioni si devono impegnare preventivamente a:

• fornire alla Fondazione tutti i materiali necessari per la conoscenza del progetto o della organizzazione

• avvertire prontamente la Fondazione nel caso si verifichino cambiamenti nell’assetto della organizzazione o in merito al progetto finanziato

• autorizzare l’effettuazione di controlli da parte della Fondazione volti a garantire la regolare attuazione delle iniziative sovvenzionate ed il corretto impiego dei contributi concessi

• tenere appropriati e aggiornati conti e registrazioni che documentino l’utilizzo del finanziamento

• fornire un resoconto periodico e consuntivo del progetto sulla base dei modelli di rendiconto indicati dalla Fondazione.

•su richiesta della Fondazione fornire copia autentica della documentazione attestante le spese sostenute (comprensiva delle spese  del progetto finanziate da terzi).

• concordare con la Fondazione forme adeguate di comunicazione del finanziamento ricevuto e della realizzazione del progetto.

 

   RESTITUZIONE DELLA EROGAZIONE 

L’organizzazione deve restituire l’erogazione nel caso di:

1. violazione delle condizioni di erogazione

2. mancato uso della erogazione nella maniera contemplata dalla Fondazione al tempo in cui è stata erogata

 

  TRASPARENZA 

L’elenco dei progetti e il relativo finanziamento approvati viene reso noto al pubblico mediante pubblicazione sul sito internet.

Dei finanziamenti erogati la Fondazione renderà conto nel proprio bilancio di missione (Fond of Life).