(0)
Prodotti a carrello
  •  
    Nessun prodotto presente nel carrello
     
Fai da te Accedi
Accedi al Fai da te
Qual è il mio username?
Accedi

Qual è il mio username?

Se in fase di registrazione

Hai scelto uno username

(ad esempio mario78_mi)

Accedi all’area Fai da te inserendo
username e password,
scelti in fase di registrazione

Hai inserito la tua email

(ad esempio mariorossi@gmail.it)

Accedi all’area Fai da te inserendo
email e password,
scelti in fase di registrazione

Hai dimenticato le tue credenziali?

Servizio Segnala Spam

Servizio Antispamming per i Clienti di Vodafone: nuova modalità di segnalazione al numero breve 40214.

I servizi di comunicazione elettronica tramite messaggi di testo SMS o MMS hanno avuto nel tempo un notevole sviluppo e sono oramai divenuti di uso comune.
Anche i servizi collegati all’uso dei messaggi di testo si sono notevolmente sviluppati, basti pensare alle comunicazioni effettuate da Banche e Carte di Credito quando vengono effettuati acquisti o bonifici, informazioni pubblicitarie da parte di società autorizzate, servizi di news, ecc.
Parallelamente, purtroppo, sono aumentati i fenomeni per cui tali servizi di messaggistica vengono usati impropriamente, nonostante i provvedimenti adottati dal Garante per la protezione dei dati personali, in ordine all’uso non autorizzato dei numeri di telefono per messaggi pubblicitari o ingannevoli.
Vodafone è sempre stata sensibile nel metter in atto iniziative atte a impedire, o quantomeno limitare, gli eventuali utilizzi ‘illeciti‘ perpetrati da terzi a danno dei propri clienti.
A questo scopo è da tempo operativa una procedura finalizzata a mettere in atto azioni di contrasto verso i fenomeni di spammimg a tutela dei propri clienti ed in linea con quanto indicato dal Garante per la protezione dei dati personali (rif. : Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam - 4 luglio 2013 Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 26 luglio 2013).

Vodafone : Il servizio di segnalazione di ricezioni di messaggi non richiesti 

Il cliente Vodafone che riceve un messaggio pubblicitario  per il quale non ha dato preventivamente assenso, può rivolgersi al servizio clienti chiamando gratuitamente il 190 per segnalare quanto accaduto. Il personale Vodafone, dopo aver chiesto le informazioni necessarie alla gestione, procede alla registrazione delle stesse su apposito sistema di segnalazione informatico. La comunicazione viene immediatamente inviata al reparto Frodi  che effettua le verifiche del caso e confronta le segnalazioni con le precedenti segnalazioni occorse in quel periodo, al fine di classificare il messaggio come ‘spamming’. L’informazione viene condivisa con altri dipartimenti Aziendali quali Security, Network, ecc. e vengono poste in essere le contromisure atte ad inibire il fenomeno segnalato (blocco della numerazione dal quale origina lo spamming, se la stessa appartiene a Vodafone; segnalazione, tramite procedura Interoperatore, all’operatore che gestisce la numerazione, qualora essa appartenga ad Altro Operatore; blocco su rete Vodafone dell’eventuale numerazione premium pubblicizzata mediante il messaggio ingannevole).

Quale novità verrà introdotta da Vodafone

Al fine di migliorare ulteriormente il servizio ai Clienti, Vodafone aggiungerà un ulteriore metodo di comunicazione che i clienti potranno usare per segnalare i messaggi di spamming. Sarà infatti possibile inoltrare il messaggio di spamming ricevuto ad un numero breve di servizio (40214). Questo permetterà al cliente di segnalare in modo più agevole il messaggio indesiderato, e a Vodafone di effettuare le proprie attività in modo più veloce.
Il cliente, a seguito della segnalazione, riceverà un messaggio di cortesia con il quale verrà confermata la presa in carico della segnalazione da parte di Vodafone e verrà invitato a comunicare il mittente del messaggio di spamming.
I messaggi segnalati dai clienti verranno ‘convogliati’ verso un applicativo dedicato in uso al reparto Frodi. Il reparto darà poi seguito alle attività in modo analogo a quanto già oggi avviene.

Informativa privacy

I dati personali raccolti per rendere il servizio antispamming - in particolare le informazioni necessarie per la gestione della segnalazione e l’eventuale presa in carico della segnalazione da parte di Vodafone cosi come sopra descritto - saranno trattati da Vodafone esclusivamente per tale finalità e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs.196/2003). Tali dati potranno essere trattati sia da Responsabili o Incaricati interni (dipendenti Vodafone) sia esterni (società esterne che svolgono per conto di Vodafone specifiche attività strettamente correlate al servizio Segnala Spam). Il Titolare del trattamento dei suoi dati personali è Vodafone Italia S.p.A., con Sede Legale: Via Jervis, 13 - 10015 Ivrea (TO) ? Italia, sede gestionale e dell’amministrazione in Ivrea, Via Jervis, 13. In ogni momento si potrà accedere ai dati personali che li riguardano, ottenere l’indicazione della loro origine, del modo in cui sono utilizzati, farli aggiornare, rettificare, integrare o cancellare, a seconda dei casi, ed opporsi alla loro utilizzazione (art. 7 del Codice della privacy) scrivendo al Titolare del trattamento, Vodafone Italia S.p.A., c/o casella postale 190, 10015 Ivrea (TO).


1 Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2542348
Ambito oggettivo dello spam - Anzitutto occorre definire il fenomeno dello spam che, ai fini del Codice, è costituito dalle comunicazioni per l'invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (v. artt. 7, comma 4, lett. b), 130, comma 1 e 140 del Codice) effettuate, in violazione delle norme del Codice, con sistemi automatizzati di chiamata senza operatore (c.d. telefonate preregistrate) oppure con modalità assimilate alle prime (quali: e-mail, fax, sms, mms).
Ai fini dell'applicazione del Codice, non è necessario un invio massiccio e/o simultaneo a una pluralità di indirizzi o numeri di telefono, poiché siffatta modalità rileva solo eventualmente per qualificare il trattamento come sistematico per la quantificazione delle sanzioni
Il fenomeno dello spam è costituito dalle comunicazioni per l'invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (v. artt. 7, comma 4, lett. b, 130, comma 1 e 140 del Codice) effettuate, in violazione delle norme del Codice, con sistemi automatizzati di chiamata senza operatore (c.d. telefonate preregistrate) oppure con modalità assimilate alle prime (quali: e-mail, fax, sms, mms).