(0)
Prodotti a carrello
  •  
    Nessun prodotto presente nel carrello
     

Raccolta telefonica di fondi ex art. 13 del d.l.n. 149/2013 e trattamento dei dati personali e sensibili

- INFORMATIVA PRIVACY-


Gentile Cliente,

desideriamo informarti sulle modifiche legislative effettuate in materia di raccolta di fondi per le campagne che promuovono la partecipazione alla vita politica attraverso sms o chiamate in fonia.

Come noto, l’art. 13 del d.l. 28 dicembre 2013, n. 149, convertito, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, della l. 21 febbraio 2014, n. 13, prevede che "la raccolta di fondi per campagne che promuovono la partecipazione alla vita politica sia attraverso sms o altre applicazioni da telefoni mobili, sia dalle utenze di telefonia fissa attraverso una chiamata in fonia, [sia] disciplinata da un apposito codice di autoregolamentazione tra i gestori telefonici autorizzati a fornire al pubblico servizi di comunicazione elettronica in grado di gestire le numerazioni appositamente definite dall'Autorità garante per le garanzie nelle comunicazioni. Tale raccolta di fondi costituisce erogazione liberale e gli addebiti, in qualunque forma effettuati dai soggetti che forniscono servizi di telefonia, degli importi destinati dai loro clienti alle campagne di cui al primo periodo sono esclusi dal campo di applicazione dell'imposta sul valore aggiunto".

A seguito di tale disposizione, e della delibera n. 56/15/CIR adottata dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, in data 10 Marzo 2016 il Garante per la protezione dei dati personali ha adottato il provvedimento in materia di “Raccolta telefonica di fondi ex art. 13 del d.l.n. 149/2013 e trattamento dei dati sensibili” - volto a chiarire la modalità di acquisizione del consenso degli interessati al trattamento dei dati sensibili e ad approfondire anche dal punto di vista tecnico i trattamenti correlati alla raccolta in esame.

I dati derivanti dalla raccolta di fondi, per il loro collegamento anche solo potenziale tra donatore e beneficiario, sono idonei a rivelare le opinioni o le preferenze politiche dei clienti che effettuano le donazioni. Sono identificati quindi quali dati sensibili come definiti nell’art. 4, comma 1 lettera d) del Codice Privacy, ai quali il Codice riconosce particolari garanzie, come ad esempio la raccolta di un consenso scritto da parte dell’interessato.

Con il suo Provvedimento, il Garante ha previsto la possibilità per gli Operatori di acquisire tale consenso dagli utenti con modalità semplificate.

In linea con quanto stabilito dal Garante per la protezione dei dati personali, per la raccolta di fondi effettuata tramite:


a) Sms,

Vodafone, in qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, inoltrerà sull’utenza da cui è stata avviata la procedura di “donazione”, - di cui Lei dichiara di essere intestatario e maggiorenne - un messaggio contenente la richiesta di consenso al trattamento dei suoi dati personali e sensibili. Il successivo invio di conferma dell’sms da parte Sua, costituisce, limitatamente per questa specifica attività una modalità idonea di manifestazione del consenso per il trattamento dei dati personali e sensibili.

b) Chiamate in fonia da utenza di telefonia fissa

Vodafone, in qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, fornirà sull’utenza da cui è stata avviata la procedura di “donazione”, - di cui Lei dichiara di essere intestatario e maggiorenne - un messaggio vocale contenente la richiesta di consenso al trattamento dei suoi dati personali e sensibili mediante la digitazione di uno specifico tasto del telefono.

La successiva digitazione da parte Sua dello specifico tasto del telefono indicato, costituisce, limitatamente per questa specifica attività, una modalità idonea di manifestazione del consenso per il trattamento dei dati personali e sensibili.

Ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03, di seguito “Codice Privacy”) Vodafone, quale titolare autonomo del trattamento dei dati personali, Le fornisce, qui di seguito, l’informativa sul trattamento dei dati personali connessa alla donazione  verso il Partito Politico prescelto effettuata mediante addebito sul credito telefonico/fattura per la quale è richiesto il rilascio di un Suo consenso al trattamento dei dati sensibili, così come precedentemente descritto.

1) Finalità contrattuali relative alla donazione in favore del Partito Politico prescelto - Conferimento obbligatorio dei dati

I Suoi dati personali derivanti dalla donazione in favore del partito politico prescelto, mediante credito telefonico verranno trattati da Vodafone per le sole finalità connesse alla gestione della donazione. In particolare i Suoi dati saranno trattati per le finalità connesse al (i) Suo riconoscimento come Cliente di Vodafone, (ii) all’esecuzione dell’addebito contabile del costo della donazione sul suo credito telefonico o sulla sua fattura, alla (iii) assistenza del cliente ed infine alla (iv) gestione del contenzioso (v) alla comunicazione della donazione al Partito politico prescelto, ivi compresa la comunicazione della sua anagrafica completa (nome, cognome, indirizzo di residenza, data e luogo di nascita) e del relativo importo corrisposto, come previsto dalla Delibera 56/15/CIR dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Oltre che per la finalità di cui sopra, i Suoi dati verranno trattati per ottemperare agli obblighi previsti dalla legge, dai regolamenti o dalla normativa comunitaria.

Tra i Suoi dati personali potrebbero essere ricompresi, come detto, quelli qualificabili come dati di natura sensibile, come definiti nell’art. 4 lettera d) del Codice Privacy. In tal caso tali dati saranno trattati da Vodafone previa raccolta di un consenso esplicito in modalità semplificata come descritto nel Provvedimento del Garante “Raccolta telefonica di fondi ex art. 13 del d.l.n. 149/2013 e trattamento dei dati sensibili” del 10 marzo 2016.

Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei suddetti dati e del rilascio del consenso al trattamento dei suoi dati personali e sensibili in modalità semplificata, comporta per Vodafone l’impossibilità di consentirle di concludere positivamente la donazione.

2) Modalità e logica del trattamento

Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati (ad esempio, utilizzando procedure e supporti elettronici) e/o manualmente (ad esempio, su supporto cartaceo) e comunque in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.

In particolare Vodafone la informa che i Suoi dati personali: (i) saranno conservati per il tempo strettamente necessario per il perseguimento delle finalità sopra descritte e comunque nei termini prescritti legislativamente; (ii) saranno protetti attraverso l’adozione di misure minime ed idonee di sicurezza che riducono il rischio di perdite e di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità di raccolta; (iii) saranno trattati solo i dati necessari e pertinenti al perseguimento delle finalità ai cui sono preposti.

3) Titolare, Responsabili e categorie degli Incaricati

Il Titolare del trattamento è Vodafone Italia S.p.A. con sede legale in Ivrea, Torino, Via Jervis 13.

I Responsabili della banca dati dei clienti sono le funzioni aziendali che trattano tali tipologie di dati in persona del loro responsabile pro tempore. I Suoi dati personali saranno altresì trattati dai dipendenti delle competenti funzioni aziendali di Vodafone. I dipendenti, che operano sotto la diretta autorità dei rispettivi “Responsabili del trattamento”, sono stati designati Incaricati del trattamento ed hanno ricevuto, al riguardo, adeguate istruzioni operative.

4) Categorie di soggetti terzi ai quali i dati potrebbero essere comunicati in qualità di Titolari o che potrebbero venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati

Oltre che dai dipendenti di Vodafone, alcuni trattamenti dei Suoi dati personali potranno essere effettuati anche da soggetti terzi, ai quali Vodafone affida talune attività (o parte di esse) per perseguire le finalità di cui al punto 1). In tal caso gli stessi soggetti opereranno in qualità di Titolari autonomi o saranno designati come Responsabili o Incaricati del trattamento. Ai Responsabili o agli Incaricati, eventualmente designati, Vodafone impartirà adeguate istruzioni operative, con particolare riferimento all’adozione delle misure minime di sicurezza, al fine di poter garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati.

5) Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti ai sensi dell’articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03)

Le ricordiamo infine che ha il diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati e come essi vengono utilizzati, nonché di farli aggiornare, integrare, rettificare o di chiederne la cancellazione, il blocco ed opporsi al loro trattamento se effettuato in violazione di legge, ai sensi dell’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003, scrivendo a Vodafone Italia S.p.A., c/o Casella Postale 190 - 10015 Ivrea (TO). A tal riguardo si evidenzia che l’operatore telefonico è Titolare autonomo del trattamento dei dati personali esclusivamente per le finalità strettamente connesse alla gestione del pagamento della donazione a mezzo dello strumento telefonico (mobile o fisso). La presente informativa integra l’Informativa resa ai Clienti al momento dell’attivazione dei servizi di comunicazione elettronica di Vodafone, disponibile sul sito www.vodafone.it, sezione “Per il Consumatore”.